Cortometraggio: Miracolo Veneto




















REGIA: Luca Tassone, Raffaele Pastrello;
ANNO/LUOGO: 2012 / Italia;
GENERE: thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Francesco Mestriner, Alberto Chinellato;
PREMI: "Fi-Pi-Li Horror Festival 2013" Primo Premio.


"-Sei pronto?
-Andiamo!"

voto: * *

Due amici senza soldi in cerca di sesso a pagamento decidono di inseguire un uomo che sta palesemente andando a prostitute per coglierlo sul fatto e costringerlo a dargli i soldi ricattandolo... quando però scenderanno dall'auto, davanti a loro una scena terribile li farà  piombare in un incubo..

Ancora una volta siamo difronte ad una produzione a basso budget girata ed interpretata da un giovane team emergente.
Consapevoli del basso budget i due registi si muovono scelgliendo riprese stile "documentario" senza utilizzare effetti speciali se non un pò di sangue (anche se a nostro parere si poteva comunque evitare vista la realizzazione, per forza di cose appunto, a basso costo) Altra scelta importante quella di far parlare i due protagonisti in dialetto veneto nel tentativo di dare alla vicenda maggiore realisticità (scelta che avrebbe avuto maggior importanza se il luogo in cui si svolge la storia avesse avuto maggiore rilevanza ai fini della trama: i fatti potevano invece svolgersi ovunque e comunque il dialetto non ne avrebbe cambiato il risultato).
Siamo quindi lontani dal Miracolo poichè oltretutto la poca originalità della sceneggiatura non regala niente di nuovo nè di interessante: i personaggi non riescono a coinvolgere lo spettatore nè a farlo empatizzare con loro, le inquadrature "simil documentario" avrebbero avuto più senso se lo fosse stato davvero a questo punto (se ci fosse stato per esempio un terzo giovane che magari riprendeva la loro bravata con l'intento di caricarla sul web, come accade spesso nella realtà,  il tutto sarebbe apparso più veritiero).
Inoltre il risvolto finale purtroppo non riesce a squotere lo spettatore che già prevede cosa accadrà dopo i primi 5 minuti.
Nel complesso quindi un corto che dimostra sicuramente passione per il genere da parte dei registi che speriamo miglioreranno e cresceranno poichè le idee ci sono e sono buone!

CONSIGLIATO: no.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails